Piano di Contingenza

PIANO DI CONTINGENZA ATLANTIDEA PER RIDURRE I RISCHI DI CONTAGIO COVID-19 – 21 giugno 2020

 

A seguito delle raccomandazioni stabilite dall’Istituto per la qualità turistica spagnola (ICTE) in materia di turismo attivo ed ecoturismo, in occasione dell’attuale pandemia di Covid-19, presentiamo il piano di emergenza adottato da ATLANTIDEA volto a ridurre i rischi di contagio da parte del virus.

Data l’impossibilità di creare un comitato per la salute e la sicurezza date le caratteristiche operative della nostra azienda, è stato il titolare che ha istituito le misure appropriate, adeguandosi in ogni momento alla legge sulla prevenzione dei rischi professionali. e le raccomandazioni delle autorità sanitarie.

ATLANTIDEA elabora questo piano di emergenza per ridurre i rischi di contagio di Covid-19 dopo aver valutato tutti i possibili rischi e stabilito le conseguenti conclusioni adattandole alle caratteristiche specifiche delle nostre attività e dei nostri clienti.

Il presente piano tiene conto delle caratteristiche particolari della nostra attività nell’ambito del cosiddetto turismo naturalistico, in particolare nel settore del turismo attivo, sia per la natura operativa della sua organizzazione (servizi di trasporto e guida) sia per lo sviluppo dell’attività stessa in il campo (percorsi escursionistici con altri viaggiatori, condivisione dei veicoli per i trasferimenti, igiene e distanza minima tra i partecipanti alle diverse attività condivise).

Il nostro piano di contingenza incorpora un allegato un protocollo di sicurezza e salute inteso principalmente a prevenire la diffusione di Covid-19 tra i nostri clienti, nonché un protocollo di azione nel caso in cui la guida o i clienti mostrino sintomi compatibili con la malattia, seguendo tutte le istruzioni fornite dalle autorità sanitarie. Questo piano è temporaneo e può essere modificato in virtù di possibili restrizioni o a causa del rilassamento dell’attuale legislazione sull’ecoturismo.

Misure adottate da ATLANTIDEA per ridurre i rischi di contagio Covid-19  durante lo svolgimento delle nostre attività

  1. Le Guide verranno fornite con il materiale essenziale per ridurre al minimo il rischio di contagio come maschere monouso, guanti, distributori di gel idroalcolici, salviette disinfettanti e un contenitore specifico destinato a depositare questo materiale una volta usato.
  2. Tra i soliti materiali di pronto soccorso, sarà anche incorporato un termometro per rilevare possibili casi febbrili e maschere FP2 e chirurgiche.
  3. La distanza minima di sicurezza tra i clienti sarà mantenuta sia nei mezzi di trasporto che nelle aree comuni, nonché durante le attività.
  4. Nel nostro veicolo mostreremo un cartello visibili con il protocollo di sicurezza.
  5. Chiediamo di evitare qualsiasi forma di saluto fisico tra guida e viaggiatori, nonché tra viaggiatori stessi che non appartengono alla stessa unità familiare.
  6. Evitare di condividere bottiglie d’acqua e altri articoli da viaggio, come creme solari o repellenti per insetti, suscettibili alla possibile trasmissione della malattia per contatto.
  7. L’uso di maschere sarà obbligatorio durante qualsiasi trasferimento nel nostro veicolo anche quando non si viaggia con altri passeggeri. Nel caso di utilizzo di veicoli di terzi, prevarranno le norme specifiche della società proprietaria. Il singolo materiale sanitario deve essere portato da ciascun cliente. Se non lo hai, la società deve essere avvisata in anticipo per risolverlo.
  8. Il limite dei passeggeri sarà determinato dal numero di posti nei veicoli.
  9. Ogni partecipante occuperà sempre lo stesso posto nel veicolo e le rotazioni non saranno consentite fino a quando almeno la disinfezione non avrà avuto luogo.
  10. La disinfezione del veicolo verrà effettuata ogni giorno, se vengono effettuati due turni, questi verranno disinfettati dopo ogni turno, utilizzando solo prodotti consentiti e raccomandati dalle autorità sanitarie, influenzando la pulizia di quelle superfici che possono essere utilizzate da più di una viaggiatore come maniglie delle porte, alzacristalli e comandi inferiori, pannello di controllo dell’aria, poggiatesta e braccioli, ecc …
  11. ATLANTIDEA richiederá, prima dell’inizio di ogni attività che prevede la raccolta dei clienti presso l’alloggio, che ogni alloggio ci fornisca il proprio piano di emergenza al fine di garantire la sicurezza dei nostri clienti, comunicando in anticipo qualsiasi aspetto che considera opportuno sapere prima dell’inizio di ogni viaggio.
  12. In generale, incontreremo i clienti nel punto di incontro stabilito per ogni attività, tranne nei casi in cui i clienti vengono prelevati dalla struttura ricettiva.
  13. Le dimensioni dei nostri gruppi saranno limitate a 6 persone più una guida specializzata quando viaggiamo con il nostro veicolo a 8 posti.
  14. L’uso di materiale predisposto per i nostri clienti merita un’attenzione particolare. ATLANTIDEA metterà il materiale necessario per svolgere le attività ai propri clienti, procedendo a disinfettarlo prima dell’inizio dell’attività. Questo materiale sarà personale durante il suo sviluppo e non può essere utilizzato da terzi. Inoltre, il cliente si impegna a mantenere il materiale pulito e in buone condizioni, senza utilizzare prodotti abrasivi che potrebbero danneggiarlo. Al fine di evitare situazioni rischiose, le guide normalmente non trasferiranno il loro materiale a nessun cliente, a meno che non siano completamente disinfettate sia alla consegna che alla restituzione. Tutto il materiale sarà rivisto e disinfettato con disinfettanti specifici dopo ogni attività.

ATLANTIDEA si impegna a monitorare il rispetto di tali misure.

Nel caso in cui la guida o i clienti non le rispettino, ATLANTIDEA  si riserva il diritto di evitare la loro partecipazione alle sue attività, anche se già iniziate. Le conseguenze specifiche derivate da questa non conformità si riflettono nell ‘”Allegato I, Protocollo di sicurezza per evitare contagi” al punto numero 5.

ATLANTIDEA valuterà periodicamente questo piano di contingenza, valutandone l’efficacia e modificandolo, se necessario, a seconda dei risultati ottenuti durante la sua attuazione e sviluppo, e sempre attenti alle raccomandazioni delle autorità sanitarie competenti.

ALLEGATO I

PROTOCOLLO DI SICUREZZA PER EVITARE CONTATTI ADATTATO ALLA NOSTRA ATTIVITÀ

Questo allegato ha lo scopo di raccogliere le principali misure di sicurezza adottate, sia dai clienti che dalle nostre guide, per evitare infezioni da Covid-19 durante lo sviluppo delle nostre attività nell’ambito del turismo attivo e naturale. In generale, intendono seguire le misure proposte dalle stesse autorità sanitarie, ma in parte interpretate e adattate ai propri criteri come impresa organizzatrice di attività di turismo attivo e naturalistico. Queste sarebbero quindi le principali misure da prendere in considerazione secondo i nostri criteri:

  1. Prima di svolgere ogni attività, ATLANTIDEA identificherà i centri di assistenza medica e di emergenza più vicini a destinazione, per indirizzare un possibile paziente Covid-19 in modo efficace e rapido se necessario.
  2. Saranno messi in atto i mezzi necessari per la corretta igiene dei viaggiatori e delle guide.
  3. Ci sarà un unico punto di caricamento e scaricamento dei clienti all’inizio e alla fine di ogni attività. Questi luoghi saranno debitamente comunicati ed esposti a ciascun cliente, facendo parte delle informazioni offerte prima di ogni partenza.
  4. Il piano di contingenza sarà vincolante per entrambe le parti, sia il cliente che la società.
  5. In caso di ripetuta violazione di queste regole da parte di un cliente, ATLANTIDEA può negare la partecipazione alle attività programmate sia nell’attività corrente che in quelle future che potrebbe organizzare, tra cui la mancata possibilità di utilizzare il veicolo utilizzato per il trasporto di passeggeri per questa attività e deve informare le autorità locali competenti in materia di sicurezza e salute di questa situazione. Puoi anche compiere tutte le azioni legali che ritiene appropriate se gli interessi commerciali e / o la immagine fossero danneggiati.
  6. Allo stesso modo, e di fronte a reclami o comunicazioni dirette dei suoi clienti, a causa del comportamento inappropriato delle loro guide, ATLANTIDEA potrà allontanarli dal gruppo, fornendo un sostituto qualificato entro 24 ore. Potrà anche attuare le misure che ritiene appropriate per salvaguardare i propri interessi come organizzatore di attività.
  7. Informerà adeguatamente il cliente delle possibili limitazioni che possono verificarsi durante la fornitura di determinati servizi derivati ​​dalle conseguenze della pandemia.
  8. Sarà obbligatorio seguire sempre le istruzioni delle guide e / o del personale qualificato per evitare incidenti o situazioni che potrebbero degenerare in un rischio di contagio.
  9. Sarà ricordato, se necessario, il rispetto delle norme di igiene personale, in particolare all’interno dei veicoli, come coprire la bocca e il naso con il gomito o un fazzoletto usa e getta quando si tossisce o starnutisce, lavarsi spesso le mani con acqua e sapone (o soluzione consigliata) e / o utilizzare prodotti a base alcolica, evitare il contatto fisico con altri viaggiatori e mantenere la distanza di sicurezza minima ogni volta che è possibile.
  10. Le nostre guide prenderanno precauzioni estreme quando si visitano luoghi in cui è prevedibile l’afflusso di altre persone o almeno, saranno prese le misure appropriate per farlo in modo sicuro. Saranno inoltre evitati gli spazi ridotti che non sono soggetti a normative specifiche sull’uso e sulla capacità.

ALLEGATO II

PROTOCOLLO DI AZIONE IN CASI CON SINTOMATOLOGIA COMPATIBILE CON COVID-19

In caso di sintomi compatibili con Covid-19 (febbre, tosse, difficoltà respiratoria, dolore muscolare, ecc …), si prega di contattare la persona responsabile dell’attività, che nel nostro caso è sempre la guida, al fine di prendere le decisioni appropriate per fornire tempestiva assistenza medica e, in secondo luogo, evitare un possibile contagio per gli altri viaggiatori. Seguendo i consigli dell’Istituto per la qualità del turismo spagnolo (ICTE) nel campo del turismo attivo e dell’ecoturismo, continuiamo a elencare i passaggi e le ipotesi nel caso di identificazione di un possibile caso di Covid-19 durante lo sviluppo di una delle nostre escursioni o viaggi:

  1. Una volta che il caso è stato comunicato dal cliente, l’attenzione medica dell’eventuale paziente Covid-19 avrà la priorità immediata. Per questo, saranno presi in considerazione i meccanismi più veloci e appropriati per uno specialista per determinare se il paziente soffre o meno della malattia.
  2. Sebbene l’assistenza alla persona malata sia una priorità, verrà preso in considerazione il miglior scenario possibile per il resto dei viaggiatori, prendendo le misure di sicurezza e di igiene pertinenti e cercando di evitare qualsiasi tipo di contatto con il resto dei viaggiatori. Allo stesso modo, i componenti del gruppo senza sintomi saranno trasferiti nel luogo più appropriato in attesa di istruzioni, che dipenderanno in gran parte dalla loro posizione al momento dell’inizio di questo protocollo. Potrebbe trattarsi della sistemazione a destinazione, del luogo di partenza (per il quale si terrà conto della distanza) o di qualsiasi altra cosa che la persona responsabile del viaggio, in primo luogo la guida, o successivamente l’organizzatore del viaggio, stabilita come adeguata e / o più sicuro.
  3. In caso di conferma del contagio come positivo, si procederà in primo luogo a comunicare la situazione a un parente o persona di contatto precedentemente autorizzata dal cliente al momento della prenotazione.
  4. Successivamente, il risultato sarà comunicato al resto dei viaggiatori e ai responsabili della sistemazione che procederanno ad avviare il proprio protocollo di sicurezza, pulizia e igiene dello stabilimento, se il cliente li ha già utilizzati.
  5. Una volta che il paziente è nelle mani del personale sanitario e l’assistenza familiare è stata coordinata attraverso la persona di contatto, la convenienza di continuare l’attività sarà valutata, seguendo le raccomandazioni dei medici.
  6. Se l’organizzazione considera sicuro continuare l’attività con i clienti in disaccordo, procederemo per quanto possibile per facilitare il loro trasferimento attraverso mezzi di trasporto alternativi (o il proprio se applicabile). Le spese derivate da detto trasporto saranno a carico dei clienti che hanno deciso di terminare unilateralmente l’attività e l’organizzazione non procederà al rimborso per la perdita dei servizi contrattati.
  7. Se l’organizzazione stabilisce che non è consigliabile proseguire con il programma per motivi puramente sanitari, l’attività verrà immediatamente sospesa e il ritorno all’origine a causa di cause di forza maggiore, al servizio esclusivo degli interessi di salute e sicurezza. In questo caso ATLANTIDEA si assumerà la responsabilità e i costi del trasferimento dei partecipanti e rinuncerà alla parte delle loro commissioni corrispondente al tempo in cui non hanno fornito i loro servizi. In nessun caso sosterrà i costi derivanti dalla cancellazione dei servizi contratti a terzi e non goduti dai clienti, come alloggio, pasti, polizze assicurative di viaggio, trasporto alternativo come barche, veicoli 4×4, biglietti della funivia, nonché qualsiasi Un altro servizio associato all’organizzazione di ogni escursione.
  8. Nel caso in cui alla guida fosse diagnosticato Covid-19 nel corso di uno dei nostri viaggi, sarebbe stata sostituita da un’altra guida qualificata nel più breve tempo possibile. In caso contrario, ATLANTIDEA sarebbe costretto a sospendere il viaggio per motivi di causa maggiore e sarebbe responsabile del trasferimento sicuro al luogo di origine di tutti i membri del gruppo.

ALLEGATO III

DECALOGO DELLE MISURE DI PRIMO SOCCORSO

Dato lo speciale rischio di contagio di COVID-19 di fronte a un incidente o un’emergenza sanitaria che si è verificato durante le nostre attività in montagna e tenendo conto delle peculiarità dell’ambiente accidentato in cui le eseguiamo, presentiamo il seguente decalogo con le misure specifiche da attuare che integrano le solite misure preventive in questo tipo di emergenza.

. Mantieni il resto del gruppo e gli spettatori a distanza di sicurezza.

. Non dovremmo avvicinarci e toccare la vittima fino a quando non avremo messo il materiale adeguato per la sicurezza sanitaria per la situazione: doppio paio di guanti, maschera e protezione per gli occhi (occhiali da sole o trasparenti).

􏰀. La prima misura sarà quella di mettere una maschera sulla vittima, sia conscia che inconscia.

. Per verificare se si respira, si consiglia di farlo solo visivamente (vedere se il petto o la schiena si muovono quando si respira o se la maschera si muove anche quando si respira inspirando).

. Nel caso in cui non si respiri e si debba eseguire la RCP: avviseremo il prima possibile e eseguiremo solo compressioni toraciche, senza ventilazione. Se ci troviamo in un rifugio con palloncino per rianimazione (ambu) e DESA, lo useremo ma faremo in modo che l’ambu abbia un filtro tra la maschera e la valvola di espirazione (uso della DESA secondo la legislazione regionale).

. Nel caso in cui abbiamo ferite, le guariremo e le copriremo attentamente e se le ferite sono il risultato dell’incidente per il quale dobbiamo prenderci cura delle altre persone, le copriremo rapidamente per proteggerci e poterci occupare al più presto.

. Dopo aver terminato, metteremo tutto il materiale usa e getta usato in un doppio sacchetto di plastica che depositeremo in un contenitore per rifiuti appropriato. E disinfetteremo il materiale riutilizzabile.

. Ci laveremo / disinfetteremo le mani se possibile, prima, durante e dopo il nostro intervento.

ALLEGATO IV

ELENCO DEI MATERIALI CHE DEVONO ESSERE TRASPORTATI DA OGNI CLIENTE

Necessario:

. Due maschere igieniche o chirurgiche.
. Buste di plastica.
. Occhiali da sole e / o occhiali trasparenti (si consiglia di coprire gli occhi il più possibile e se possibile con vetri di sicurezza contro gli urti).
. Crema solare individuale.
. Cibi e bevande individuali.
. Gel disinfettante biodegradabile o spray.
. Piccolo zaino o abbigliamento con tasche che ci consente di trasportare materiale di protezione e disinfezione durante l’attività.

Raccomandabile:

. Cappelo con visiera
. Sciarpa di stoffa

ALLEGATO V

PROTOCOLLO DI SICUREZZA PER I CLIENTI

. Se hai qualche sintomo di COVID-19, se sei o sei stato in contatto negli ultimi 14 giorni con qualcuno con COVID-19, astieniti dal partecipare all’attività. Sii responsabile.
. Lavare o disinfettare le mani all’inizio e alla fine dell’attività e quando possibile durante l’attività con acqua e sapone o gel disinfettante biodegradabile o spray. In particolare, le mani devono essere lavate o disinfettate dopo ogni contatto ravvicinato, prima di mangiare e bere, prima e dopo il bagno.
. Non tentare di comunicare mentre starnutisci o tossisci.
. Se devi starnutire o tossire, fallo con un fazzoletto o di fronte all’interno dal suo gomito.
. Rimani vigile durante le marce per adattare il tasso di progressione e si ferma rispetto al resto del gruppo e quindi mantenere la distanza di sicurezza in ogni momento.
. Evita di toccare bocca, naso e occhi con le mani.
. Evita di mettere il materiale in bocca.
. Tieni sempre la maschera a portata di mano e pronta nel caso in cui devi condividere piccoli spazi con altre persone (riunioni, riappendi, ecc.).
. Indossa sempre gli occhiali (occhiali da sole o trasparenti).
. Non condividere creme solari o balsami per labbra.
. Non scambiare cibo e bevande con il resto del gruppo.
. Non condividere posate, piatti, bicchieri o bevande dalla stessa bottiglia.
. Segui le istruzioni della guida in ogni momento.

Cliccando su "OK" acconsenti all'uso di questi cookies. Ulteriori informazioni

Uso dei cookie

Questo sito utilizza cookies per memorizzare alcune informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito ed altri ci aiutano a migliorare l’esperienza degli utenti. Leggi la nostra POLITICA SUI COOKIE, e il nostro PROTEZIONE DEI DATI.

Vicino